TSRM, crisi occupazionale, sensibilità e collaborazione di un gruppo professionale

Sfogliando i dati occupazionali del modo giovanile scopriamo un primato dei TSRM, una triste realtà in controtendenza per gli interessi di pochi.

Dal piano generale al particolare in sintesi:

Almalaurea pubblica il suo “XVII RAPPORTO 2015 SULLA CONDIZIONE OCCUPAZIONALE DEI LAUREATI” introducendo con queste parole:

 …la condizione occupazionale dei laureati registra timidi segnali di ripresa del mercato del lavoro. Le speranze per un 2015 più roseo non cancellano i pesanti effetti della recessione sui giovani, anche se laureati, che hanno pagato e pagheranno in futuro il prezzo più elevato della crisi.

L‘analisi di Mastrillo sulle professioni sanitarie pubblicata sul sole24ore Sanità evidenzia nell’ insieme:

 «timidi segnali di inversione di tendenza» che derivano dalla «lieve riduzione del tasso di disoccupazione». Si ferma quindi, restando stabile, la crisi occupazionale anche per l’area delle professioni sanitarie che tuttavia continuano a mantenere ancora una volta il primo posto assoluto fra i vari gruppi disciplinari.

Nel triste particolare dei TSRM, infine, si segnala che

Rispetto a un quadro di sostanziale stabilità, comunque negativa rispetto al passato, la situazione più critica si conferma per tecnico di radiologia rispetto a cui il presidente della Federazione Tsrm, Alessandro Beux, ha avviato iniziative verso Regioni e ministero della Salute per una riduzione del fabbisogno dagli attuali 860 ai 737 stimati sia lo scorso anno che per quest’anno accademico 201516, con l’obiettivo di ridurre di almeno il 25% i 1.007 posti messi a bando lo scorso a.a. 201415 dalle Università. Per questo si attende che il ministero della Salute confermi anche per quest’anno la manovra di riequilibrio, sottraendo 70 posti rispetto agli attuali 859.

Una tra queste iniziative citate potrebbe\vorrebbe coinvolgere l’intero gruppo professionale nel  promuovere una raccolta di firme per l’atto notizia che verrà recapitato direttamente  al Ministero della Salute.

Non è solo un modo  per attirare l’attenzione dei politici e governatori ma anche una verifica della forza, della sensibilità e dell’ interesse dell’intero gruppo professionale.

TSRM se ci sei batti un colpo.lavoronotturnonuovo

 

 

 

 

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.