Ordini e contrordini professionali in tema di anticorruzione e trasparenza

L’ applicazione delle norme sulla trasparenza e anticoruzione trova, a detta di Cantone (Presidente della AutoritàNnazionale Anticorruzione ), “.. più problemi del Mose e dell Expò”.

imaADges

Un  articolo pubblicato su QS colpisce duro sulle strtegie di potere che, secondo l’articolista, dominano la scena e rendono negativamente coorporative le finalità degli ordini professionali.  Non usa mezzi termini nei confronti del Sen. Bianco ( Presidente della FNOMCeO (Federazione Nazionale dei Medici chirurghi e degli Odontoiatri) chiudendo  in modo lapidario…

“….Oggi i nostri presidenti da quello che mi risulta in barba al tempo e  alla fisica come in  “interstellar”, un bel film di fantascienza, stanno facendo di tutto per  vincere la  gravità e quindi essere rieletti e forse conoscendo i meccanismi opachi  del sistema tanto degli ordini che dei collegi, ci riusciranno . Ma anche se saranno rieletti  con transazioni interne e alleanze di potere come vuole la consuetudine, ho l’impressione che essi abbiano  perduto  la partita  più importante che resta quella della  credibilità. Questo mi dispiace molto ma non per loro ma per le professioni che ne pagheranno  il prezzo.”

In allegato la recente  circolare della FNTSRM in merito agli impegni normativi dello stesso ambito

circolare-Applicazione-legge-190-2012-trasparenza-1

Leggi l articolo su QS

 

 

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.