Metti a fuoco la professione

Un commento su questa iniziativa della FNTSRM

           Concorso fotografico “Metti a fuoco la professione”

dal sito :

sfuocato2
GIOCHI DI PAROLE E IMMAGINI

La Federazione Nazionale Collegi Professionali TSRM indice il concorso dal titolo: “METTI A FUOCO LA PROFESSIONE”. Il concorso è volto a favorire la realizzazione di immagini digitali che caratterizzino la figura del Tecnico di Radiologia nei suoi molteplici aspetti (professionali, etici, deontologici, didattici, gestionali-manageriali) e raccontino attraverso le immagini d’autore la professione d’oggi e come la si immagina nel prossimo futuro.
Le immagini partecipanti al concorso potranno essere riprodotte e utilizzate dalla FNCPTSRM per ogni iniziativa che riterrà opportuna: pagine ufficiali dei social network, raccolte fotografiche, pubblicazioni, così come uso a carattere promozionale, culturale e professionale. Alle prime tre immagini premiate sarà assegnata una targa ed agli Autori sarà offerta la partecipazione gratuita a corsi di formazione FAD.
Leggete il bando disponibile online all’indirizzo (http://www.tsrm.org ) e partecipate numerosi!

Non cè dubbio che l’iniziativa è positiva per l’aspetto creativo ed i risvolti sociali che potrebbe innascare. Il livello medio di interesse e coinvolgimento della cosidetta “base”, infatti, è un problema sentito dell’istituzione (F.Nazionale e Collegi Provinciali) che cerca di affrontare con la conseguente scarsità di “risorse” a disposizione.

Volendo perciò forzare una critica, mi limito a proporre e segnalare un fenomeno emergente che in fatto di coinvolgimento, partecipazione e vitalità potrebbe fare da amplificatore ad iniziative come questa, risultando peraltro meno oneroso e più efficace in termini mediatici: INSTAGRAM

Instagram

Oltre alla piattaforma web, perfettamente inserita nel contesto dei socialnetwork più seguiti al mondo, Instagram risulta naturalmente orientato alla pubblicazione delle immagini per l’ ovvia propensione alla fotografia degli smatphones e per l’evidente diffusione degli stessi.

Da notare che il proprietario legale del marchio è lo stesso Mark Zuckerberg noto per il fratello maggiore “Facebook”, che permette notevoli sinergie ed automatismi tra le piattaforme.

Oltre al gioco di parole ed immagini della nostra icona, ispirata ironicamente dal titolo del concorso, rimandiamo ad un articolo tratto da Repubblica del 13 12 ’12, che orienta alla filosofia ed ai motivi di successo di questa app.

PHILIPPE Gonzalez creatore di INSTANGRAMERS

Immagina, puoi!

iconae

Vai a TSRMNews

su Instagram

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.