Ho vinto qualche cosa?

Pubblichiamo la diffida del collegio porvinciale di Foggia al direttore della ASL di Taranto che ha proposto, con delibera, un concorso pubblico con sorteggio tra i candidati.

 Gentile Direttore,
a tutale della dignità dei Tecnici Sanitari di Radiologia Medica, questo Collegio la diffida a procedere al sorteggio che dovrebbe effettuarsi domani 16/04/2015 per scegliere, tra i candidati partecipanti all’avviso indetto con deliberazione CS 34/2015, sette nominativi in sostituzione dei TSRM il cui incarico è scaduto il 31/03/2015.
Tale procedura, contenuta nella Vostra Deliberazione n.139 del 01/04/2015, è ritenuta da questo Ente in violazione della normativa che disciplina l’accesso nella pubblica amministrazione tramite: concorso pubblico (art. 97 della Costituzione) o altre procedure selettive regolamentate dalle singole amministrazioni nel rispetto dei princìpi di cui all’art. 35, D.Lgs. n. 165/2001, volte all’accertamento della professionalità richiesta. Pertanto, secondo l’art. 35, D.Lgs. n. 165/2001, la Vostra Azienda è obbligata ad adottare procedure di reclutamento con meccanismi oggettivi e trasparenti idonei, a verificare il possesso dei requisiti attitudinali e professionali richiesti in relazione alla posizione da ricoprire. Il sorteggio non ci pare essere una procedura regolare e/o contemplata dalla legge.
La invitiamo, quindi, ad agire in autotutela. In caso contrario, Lei avrà la responsabilità di spesa relativa ai ricorsi che i candidati potrebbero adire al giudice amministrativo.
Oltre a questo potenziale danno erariale, la procedura da Lei adottata vìola la dignità di tanti giovani laureati che, non solo sono stati formati in esubero con la complicità della Regione Puglia, ma che ora si ritrovano anche a subire selezioni del tutto arbitrarie perché le Aziende non riescono a gestire le centinaia-migliaia di domande pervenute!

 

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.